I miei must per un viaggio in treno [direzione Matera].

in ogni viaggio

Dico sempre che amo gli aeroporti ma viaggiare in treno per me ha sempre il suo perchè: mi piace osservare fuori dal finestrino il mondo che scorre ad un’altra velocità, i profili dei paesaggi in lontananza, il retro delle case lungo i binari.  Viaggio spesso in treno per lavoro e approfitto del tempo degli spostamenti soprattutto per leggere libri; io che di solito sono una chiacchierona, in carrozza amo il silenzio: mi piace immergermi nei miei mondi senza distrazioni. Ci sono cose che ormai porto sempre con me quando ho tempi più o meno lunghi da passare in viaggio o nelle sale d’attesa delle stazioni: nella mia borsa non  manca mai un libro, la mia agenda dove scrivere liste di ogni genere (con penne e pennarelli a punta fine, di vari colori, che nemmeno ad un corso d’arte!), il mio album giapponese da colorare, la musica di Amy Winehouse, una bottiglia d’acqua e i miei inseparabili occhiali da sole che uso fino all’ultimo raggio di luce.

Il viaggio in treno regala ad ognuno del tempo privilegiato per dedicarsi ai propri interessi. Ci sono però degli oggetti che non possono mancare a nessuno: Italo li ha riassunti tutti in una pratica infografica dove ci sono anche il classico e immancabile cruciverba, giochi da tavolo utili specialmente quando si viaggia in compagnia e persino un dizionario di lingue per fingersi stranieri e tenere alla larga i chiacchieroni noiosi :)  Voi quante ne portate di questi?

Italo_9 oggetti che non devono mai mancare in un viaggio in treno

Uno dei miei prossimi viaggi in treno credo sarà di piacere, per andare a Matera: ho promesso alla mia amica che ha paura di volare di andare insieme a vedere la città dei sassi che si sta preparando a diventare capitale della cultura europea 2019. E’ più di tre anni che ci penso e non mi perdono di non avere ancora trovato l’occasione di andare a vedere tanta bellezza; sono incantata dalle immagini che girano sul web ritraendola nella sua unicità (i profili Instagram Vivo Matera e Turismo Matera regalano sempre scorci meravigliosi) e, recentemente, il racconto di Serena su Mercoledì tutta la settimana ha risvegliato la mia determinazione nel programmare questa visita.

Matera

Non vedo l’ora di trovarmi quel paesaggio bianco davanti agli occhi, di ammirare le ombre delle nuvole sulle case, di addentrarmi nelle piccole stradine e tra passaggi sotterranei, di lasciarmi illuminare gli occhi dalle luci delle strade sparse come lucciole quando cala la notte…

Sarà un viaggio lungo per partire in treno dalla Toscana, arriveremo con l’alta velocità fino a Salerno e poi  ci sposteremo col pratico servizio di Italobus fino al capoluogo lucano. La lista dei miei must da viaggio è già pronta, ho preso anche qualche appunto che trovato sul blog di Italo su cosa vedere a Matera, non manca nient’altro [a parte qualche vostro suggerimento che potete lasciare nei commenti 😉 ] : è giunta l’ora di programmare questo fine settimana in Basilicata!

 

 

Post realizzato con la collaborazione di Italo Treno.

cristina82t

Fiorentina. Scorpione ascendente Leone. Tre tatuaggi. Soffro di mal d'Asia. Curiosa, determinata e appassionata del mondo, amo scoprirlo insieme alla mia macchina fotografica con viaggi itineranti, possibilmente auto organizzati.

Related Posts

2 Discussion to this post

  1. Serena scrive:

    Grazie per la citazione Cri!
    Vedrai che quando sarà il momento ti renderai conto di persona della bellezza e unicità di Matera!
    Buon viaggio… in treno! 😉

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *